Tag Archive: Clarissa Egle Mambrini


Giovedì, 6 agosto alle ore 21.30 nella Sala Ipogea della Copertina IL GIOVANE STREHLERMediateca Montanari in Piazza Amiani a Fano (PU) presenterò il mio libro Il giovane Strehler. Da Novara al Piccolo Teatro di Milano all’interno della rassegna La bella estate.
Un nuovo appuntamento per questo saggio, che ad oggi si è guadagnato l’attenzione di appassionati ed esperti del settore nonché recensioni e segnalazioni su testate come «Corriere della Sera», «Sipario» e «Hystrio» (che potete trovare, insieme a tutte le altre uscite, nella sezione Rassegna stampa).

Fano e il suo Teatro della Fortuna vengono inoltre nominati all’interno del mio libro poiché, proprio nei primi anni Quaranta, furono luogo di incontri che avrebbero segnato la storia del futuro Piccolo Teatro di Milano… Per scoprirne di più, dunque, vi aspetto il 6 agosto!

 

Clarissa Egle Mambrini

Annunci

Domenica per me è stata una giornata che difficilmente dimenticherò. Con mia enorme sorpresa, infatti, senza che minimamente me lo aspettassi, sul «Corriere della Sera», nella prima pagina culturale dell’inserto milanese, è stato pubblicato un bellissimo e corposo articolo firmato niente meno che da Maurizio Porro sul mio libro Il giovane Strehler. Da Novara al Piccolo Teatro di Milano. Più di mezza pagina dedicata al frutto di tanto lavoro…

Onoratissima e felicissima che questo saggio abbia attirato l’attenzione di un esperto così autorevole, non posso non condividerlo con voi.

Copertina dell'inserto milanese del "Corriere della Sera" del 16 novembre 2014: fra gli articoli più importanti, viene segnalato quello su "Il giovane Strehler"

Copertina dell’inserto milanese del “Corriere della Sera” del 16 novembre 2014: fra gli articoli più importanti, viene segnalato quello su “Il giovane Strehler”

"Corriere della Sera" - 16.11.2014 - Articolo di Maurizio Porro

“Corriere della Sera” – 16.11.2014 – Articolo di Maurizio Porro

 

Se volete, potete leggerlo anche nella versione on line.

 

E mi raccomando: vi aspetto venerdì, 21 novembre alle ore 18.30 alla Libreria dello Spettacolo a Milano e venerdì, 28 novembre alle ore 18.00 alla Libreria Le mille e una pagina a Mortara (PV).

 

A poco più di un anno dalla pubblicazione, il mio libro Il giovane Strehler. Da Novara al Piccolo Teatro di Milano continua il suo viaggio.Copertina IL GIOVANE STREHLER
Dopo averlo portato a Vercelli nel mese di ottobre (senza contare le presentazioni dello scorso inverno fra Novara, Trieste e Mortara), è la volta adesso di una tappa molto importante: MILANO. Venerdì, 21 novembre, infatti, sarò ospite della Libreria dello Spettacolo, situata in Via Terraggio 11, a pochi passi dalla Basilica di Sant’Ambrogio e dall’Università Cattolica. La presentazione, alla quale parteciperà anche il professor Guido Michelone e che sarà condotta dalla giornalista Laura Frigerio, avrà inizio alle ore 18.30.

Con il professor Guido Michelone alla Mondadori di Vercelli lo scorso 19 ottobre

Con il professor Guido Michelone alla Mondadori di Vercelli lo scorso 19 ottobre

Non è però questo l’unico appuntamento. La settimana successiva, più precisamente venerdì, 28 novembre alle ore 18.00, tornerò a Mortara (PV), che mi aveva accolta ai primi di febbraio per una lezione su Strehler che tenni alla Biblioteca Civica “Francesco Pezza”. Ora invece presenterò il libro alla Libreria Le mille e una pagina, in Corso Garibaldi 7.

Durante la lezione tenuta nel mese di febbraio alla biblioteca di Mortara (PV)

Durante la lezione tenuta nel mese di febbraio alla biblioteca di Mortara (PV)

Nel frattempo, prima di questi due eventi dal vivo, potrete seguirmi in televisione e alla radio. Lunedì 17 novembre, infatti, dalle 15.45 circa sarò ospite della trasmissione di Telelombardia Milano per voi, in diretta su Milanow (canale 191 del digitale terrestre), mentre mercoledì 19 novembre alle 10.00 mi potrete ascoltare dai microfoni di RadiOrizzonti in Blu (anche in streaming sul sito).

Durante un'intervista televisiva per un'emittente locale a novembre 2013

Durante un’intervista televisiva per un’emittente locale a novembre 2013

In occasione delle due presentazioni sarà ovviamente possibile acquistare il volume, che è disponibile su richiesta in oltre 4.000 librerie in tutta Italia e in vendita on line sulla vetrina del sito di Lampi di stampa e sui migliori siti come ibs.it, libreriauniversitaria.it, lafeltrinelli.it, hoepli.it, ecc.
Se invece volete andare sul sicuro, trovate alcune copie nei seguenti punti vendita:
Libreria Lazzarelli (Novara)
IBS.it (Novara)
Libreria La Talpa (Novara)
Mondadori Bookstore (Vercelli)
Abook Piccolo Teatro (Milano)
Libreria dello Spettacolo (Milano)
Milano Libri (Milano)
Libreria Minerva (Trieste)

 

VERCELLI – A quasi un anno dall’uscita, domenica 19 ottobre alle ore 18.00 presso la Libreria Mondadori in Via Cavour, 4 a Vercelli presenterò il mio libro Il giovane Strehler. Da Novara al Piccolo Teatro di Milano, pubblicato da Lampi di stampa.

Copertina IL GIOVANE STREHLER

Sarà l’occasione per celebrare il primo anno di vita di questo saggio a cui ho dedicato tanto tempo e tanta passione, che è stata una bellissima avventura e continua ad esserlo, grazie al quale ho avuto modo di visitare Trieste, imperiale e malinconica, e di conoscere molte persone interessanti, che con affetto mi seguono e apprezzano il mio lavoro.

PENTAX Image

A Trieste per la presentazione/lezione di febbraio

Il volume ha finora riscosso ampi consensi fra esperti del settore e semplici appassionati ed è stato lodato soprattutto per la ricerca meticolosa unita ad una scrittura scorrevole e accattivante (consultate la sezione RASSEGNA STAMPA).

Domenica prossima sarò affiancata nella presentazione dai vercellesi Guido Michelone e Giorgio Simonelli, docenti dell’Università Cattolica di Milano, e dal consulente editoriale Mariano Settembri.

Poi, a novembre, altre due tappe: Milano e di nuovo Mortara (PV), dove lo scorso febbraio avevo portato Il giovane Strehler sotto forma di lezione. Nelle prossime settimane vi darò ovviamente notizie in merito.

Vi aspetto!

 

Clarissa Egle Mambrini

 

NOVARA – Venerdì 27 giugno alle ore 18.00 sotto i portici della Libreria Lazzarelli (via Fratelli Rosselli, 45) avrò il piacere di presentare La stanza sul lago, l’ultimo romanzo di Franco Ragazzo, prolifico scrittore novarese ed uno degli autori di punta della EOS Editrice.

Il libro, ambientato a Stresa nell’estate del 1900, narra di emozioni senza tempo che sconfiggono l’ineluttabile ticchettare delle lancette, ardori che si ripropongono identici ad ogni era e latitudine, pronti per essere inghiottiti dagli interpreti del momento.
L’essere umano si tramanda indenne attraversando il tempo e nulla  può scalfire le sue emozioni, immutabili e perenni, proiettate all’infinito, memori del passato ed indifferenti al presente. Cambiano gli stili del vestire, si modificano le abitudini sociali, si trasforma persino la geografia dei territori, ma alcuni aspetti non subiscono alterazioni; emozioni, reazioni, spocchia, atteggiamenti, frustrazioni ed un’altra miriade di prerogative solcano uno spazio siderale di cui non si conoscono i confini, come è ignota la pietra miliare dove tutto ebbe inizio e dove tutto finirà, avvolta nell’impenetrabile mistero che ridicolizza ogni presunzione di essere più grandi del niente che l’umano rappresenta.

Franco Ragazzo lavora nel settore informatico, ha spaziato il mondo in lungo e in largo e parla cinque lingue. La sua prima opera pubblicata, il saggio 2008-2050: la lunga marcia verso il Socialismo Reale Consapevole, risale al 2011, anno in cui ha anche prodotto alcuni interessanti contributi all’interno del volume a più mani L’incredibile Novecento – Viaggio italiano nel secolo breve. Da allora, fra 2012 e 2013 Ragazzo ha scritto quattro romanzi, apprezzati da numerosi lettori e caratterizzati da uno stile molto personale: Rapsodia di un fiume in piena, La Casa Rossa, La cruggia del saggio, I pescatori di sogni.

Contestualmente alla presentazione del libro, sarà inoltre visitabile – fin dalle ore 17.00 – la mostra fotografica di Marco Lazzarelli “Atomizzazioni”.

La stanza sul lago

La stanza sul lago
di Franco Ragazzo
EOS Editrice
Novara, 2014, pp. 209
Prezzo di copertina € 16,00
Formato cm 14×21

 

Clarissa Egle Mambrini

 

CLARISSA EGLE MAMBRINI: “VI RACCONTO IL GIOVANE STREHLER”

Intervista alla giovane scrittrice, attualmente nelle librerie con “Il giovane Strehler. Da Novara al Piccolo Teatro di Milano”

E’ giovane e in gamba Clarissa Egle Mambrini, scrittrice e saggista che è attualmente in libreria con un libro molto interessante, che ci svela un Giorgio Strehler inedito. Il titolo? “Il giovane Strehler. Da Novara al Piccolo Teatro di Milano” (edito da Lampi di stampa).

MilanoStile l’ha intervistata…

© Paolo Migliavacca 2013

© Paolo Migliavacca 2013

 

Ci può dire, in sintesi, com’era Giorgio Strehler in giovane età? 
“Sembrerà banale, ma in un certo senso era già Giorgio Strehler. Nell’ultimo capitolo del libro, infatti, dedico un’ampia parte ad alcuni suoi scritti di quegli anni, confrontandoli con alcuni scritti successivi, proprio per mostrare la straordinaria lungimiranza e caparbietà con cui agiva già da giovanissimo. È impressionante leggere certi passaggi: sembrano appartenere al medesimo documento, invece si trovano in documenti scritti a decenni di distanza l’uno dall’altro”…

 

Leggi il resto dell’articolo di Simona Chiesa direttamente su MilanoStile

 

Ecco un’intervista che ho rilasciato a Simona Chiesa per MilanoWeb. Se ancora non avete letto il mio libro o lo avete letto ma volete scoprire qualcosa in più su come è nato, non avete che da dare un’occhiata qui sotto 🙂

C. E. M.

 

******

 

Clarissa Egle Mambrini ci racconta “Il giovane Strehler”

Intervista alla giovane scrittrice, attualmente nelle librerie con un volume che ci fa scoprire un Giorgio Strehler inedito

 

Quando pensiamo e parliamo di Giorgio Strehler ci viene spontaneo abbinarlo al Piccolo Teatro di Milano, ma i suoi primi passi dove li ha mossi?

Ce lo racconta Clarissa Egle Mambrini ne “Il giovane Strehler. Da Novara al Piccolo Teatro di Milano” (edito da Lampi di stampa).

Milano Web ha intervistato la giovane scrittrice…

Foto di Paolo Migliavacca

Foto di Paolo Migliavacca

 

Come è nata l’idea per questo libro?
“Il teatro di Strehler, per questioni anagrafiche, ho imparato a conoscerlo dopo la sua morte, durante gli anni del liceo e soprattutto all’università. Anzi, come ho scritto nell’introduzione del libro, il mio rapporto con questo personaggio immenso iniziò proprio quando morì, il 25 dicembre 1997. Avevo 13 anni e il giorno seguente fu un’emozione strana ritrovarsi nella sala del Piccolo di via Rovello, dov’era stata allestita la camera ardente, a rendergli omaggio…

 

Leggi il resto dell’articolo direttamente su MilanoWeb

 

 

TORNACO (NO) – Nell’ambito della “Festä dla Madonä di Por” di Tornaco, paese in provincia di Novara, venerdì 4 aprile sarà presentato il mio libro Cuore di Terra. Percorsi rurali tra fantasia e realtà a Villa Marzoni, sede di uno dei più noti musei etnografici della zona, citato anche all’interno del volume.

La serata avrà inizio alle 19.00 e si svolgerà secondo il seguente programma:Cuore di Terra - copertina
presentazione del logo De.C.O. con degustazione di prodotti tipici
inaugurazione della mostra fotografica “Paesaggi della Bassa Novarese”
presentazione di Cuore di Terra.

 

Alcuni cenni, estrapolati dal pieghevole della manifestazione:

Presentazione del logo De.C.O.
L’Amministrazione comunale, nel quadro delle iniziative dirette alla promozione e valorizzazione delle tradizioni e delle eccellenze di Tornaco, ha istituito la De.C.O. (denominazione comunale di origine), per i prodotti che costituiscono una specialità esclusiva del territorio comunale. Il marchio è il riconoscimento della tipicità di quei tanti prodotti agroalimentari che non rientrano, per motivi diversi, in altre forme di tutela. Una maniera per legare un prodotto alla sua terra, al suo Comune, al luogo dove esso si produce da sempre. Per contraddistinguere e riconoscere i prodotti che si avvalgono del marchio è stato adottato un apposito logo identificativo che verrà svelato venerdì 4 aprile. L’occasione offrirà la possibilità di una degustazione di alimenti che potrebbero in futuro avvalersi della denominazione.

Mostra fotografica “Paesaggi della Bassa Novarese”
Grazie alla collaborazione con l’Azienda Turistica Locale della Provincia di Novara (ATL), nella persona del presidente Maria Rosa Fagnoni, si sono potute realizzare le stampe di alcune fotografie che raccontano la poesia di un paesaggio a volte poco valorizzato, soprattutto da chi non lo sa guardare con occhi diversi. Sei fotografi della Bassa hanno accettato di lasciare al patrimonio del Museo Etnografico i loro scatti, momenti catturati alla nostra realtà. Ad Emilio Alzati, Giancarlo Crivellari, Mario Finotti, Renato Marangoni, Paolo Migliavacca, Carla Moro siamo grati per aver aderito al progetto e permesso la sua realizzazione.

Incontro con Clarissa Egle Mambrini
Uscito alla fine del 2013, Cuore di Terra è un libro dedicato al mondo contadino contemporaneo, scritto da Clarissa Egle Mambrini e pubblicato dalla EOS Editrice di Novara. L’autrice, attraverso racconti in cui si mescolano fantasia e ricordi d’infanzia, esplora i cambiamenti intercorsi nella seconda metà del Novecento e nei primi anni del nuovo millennio all’interno delle campagne, sottolineandone i molteplici aspetti e valorizzando l’enorme patrimonio culturale, storico e ambientale che in esse si trova. Il libro nasce con l’obiettivo di lasciarsi alle spalle il mondo rurale di una volta ed addentrarsi in quello contemporaneo, assai ricco e alquanto sfaccettato, traboccante di risorse per la nostra economia, cultura e turismo. Il libro, anche grazie alle numerose e suggestive fotografie in bianco e nero di cui è corredato, vuole essere quindi un invito a vedere con occhi nuovi ciò che ci circonda, a riconoscere le bellezze della nostra terra, quei luoghi e quelle realtà a noi talmente vicini da essere spesso ignorati o poco frequentati. Per non dimenticarci come eravamo e per capire come siamo.

 

E infine, chi è questa Madonna dei Porri?
«Per la gente di Tornaco fino a qualche decennio fa la festa dell’Addolorata era tra le più solenni dell’anno, al pari del Natale e della Pasqua. La radicata devozione popolare si deve probabilmente alla figura di Carlo Borromeo che, nel contesto della riforma tridentina, volle evidenziare l’importanza della Vergine straziata dal dolore di fronte al corpo martirizzato del Cristo. AL vescovo milanese si deve la ricorrenza che cade il venerdì precedente la Domenica delle Palme. Ad accompagnare la festa la tradizione vuole sia un cibo in particolare, che in qualche modo richiami anche la penitenza. Consumare i porri di venerdì era (è) un modo per rispettare il giorno di magro e non infrangere il precetto. L’alimento si è legato a tal punto alla festa che la Madonna dei sette dolori è volgarmente conosciuta da tutti come la “Madonä di Por”».
(F. Frattini, Tornaco e Vignarello. Storia e memorie di una comunità della Bassa, Comune di Torncao, 2013)

 

Clarissa Egle Mambrini

All’interno di Voci di Donna, il Festival della Letteratura al Femminile organizzato per il terzo anno consecutivo dal Comune di Novara e dalla Libreria Lazzarelli in occasione della Festa della Donna, sabato 15 marzo alle ore 16.00 presso la Sala dell’Accademia del Broletto Clarissa Egle Mambrini presenterà il suo libro dedicato al mondo contadino contemporaneo Cuore di Terra. Percorsi rurali tra fantasia e realtà, pubblicato dalla EOS Editrice alla fine del 2013.

Cuore di Terra - copertina
Dopo l’esperimento corale di In grembo alla Terra (2007), che affrontava sotto diversi aspetti l’ambiente rurale tra fine Ottocento e prima metà del Novecento mediante la penna di sedici autori (fra i quali la Mambrini), la EOS, affidandosi questa volta ad una sola giovane autrice, ha voluto proseguire il discorso addentrandosi nelle campagne di oggi per dare rilievo a realtà che caratterizzano fortemente il nostro territorio eppure sono ancora poco conosciute, nonostante in tanti casi costituiscano una risorsa importante per l’economia, la cultura e il turismo.
Attraverso racconti in cui si mescolano fantasia e ricordi di infanzia, alternati a brevi saggi o articoli di carattere divulgativo, Cuore di Terra, aperto da un’introduzione di Gabrio Mambrini, esplora i cambiamenti intercorsi nella seconda metà del secolo scorso e nei primi anni del nuovo millennio all’interno delle campagne, sottolineandone gli aspetti positivi e negativi e valorizzando l’enorme patrimonio culturale, storico e ambientale che in esse si trova. Il lettore scoprirà così alcuni mestieri antichi – ora praticati in modo diverso rispetto ad un tempo, con l’ausilio della tecnologia e di nuovi strumenti –, altri invece relativamente recenti, oltre a luoghi ed edifici di interesse storico e artistico purtroppo scarsamente conosciuti – che nella maggior parte dei casi nulla hanno da invidiare a strutture ben più rinomate – e ad incantevoli paesaggi naturali.
Il libro, anche grazie alle numerose e suggestive fotografie in bianco e nero di cui è corredato, vuole essere quindi un invito a vedere con occhi nuovi ciò che ci circonda, a riconoscere le bellezze della nostra terra, quei luoghi e quelle realtà a noi talmente vicini da essere spesso ignorati o poco frequentati. Per non dimenticarci come eravamo e per capire come siamo.

 

Cuore di Terra. Percorsi rurali tra fantasia e realtà
di Clarissa Egle Mambrini
EOS Editrice, Novara
Dicembre 2013, pp. 200
Prezzo di copertina € 25,00
Formato cm 17×24

 

Teatro_org

Ecco a voi la bellissima recensione scritta da Elena Siri sul mio libro Il giovane Strehler. Da Novara al Piccolo Teatro di Milano e pubblicata sul sito italiano più importante e completo per quanto riguarda il mondo del teatro, Teatro. org.

 

Per leggerla cliccate questo link:

“IL GIOVANE STREHLER” – recensione di ELENA SIRI – www.teatro.org

 

Clarissa Egle Mambrini