MEINA (NO) – Lo scorso sabato si è aperta la seconda edizione del progetto Villaggio d’artista (di cui ho scritto pochi giorni fa) con Trattato della lontananza della compagnia Zerogrammi. Riporto qui di seguito il comunicato relativo ai prossimi due eventi: .h.g. di TricksterP  e la “Residenza artistica per bambini” con Francesca Amat.

C. E. M.

 

 

28 – 29 giugno
.h.g. di Trickster-p (CH)
concetto e realizzazione Cristina Galbiati e Ilija Luginbühl,
collaborazione artistica Simona Gonella
installazione interattiva e formazione dalle h. 16.30 alle h. 19.30 (ingressi ogni 20 minuti), Sala Consiliare.
Età > 9 anni. Costo 5 €, prenotazione obbligatoria.

h.g._copyright_studioCCRZ_2152014154535

Foto di Studio CCRZ

 
.h.g. nasce come rilettura della fiaba classica di Hansel e Gretel e si sviluppa come un percorso fisico-sensoriale guidato da auricolari; un’installazione in 9 differenti stanze in cui spazio visivo e spazio sonoro si intersecano e dialogano tra loro.
All’inizio del percorso lo spettatore viene munito di cuffie ed invitato a seguire le indicazioni che riceverà attraverso di esse. Le stanze che deve percorrere sono spoglie, al loro interno poche tracce, segni di un turbamento interiore o, più semplicemente, indizi per riannodare i fili della narrazione. La fiaba viene così ripercorsa cercando i punti di rottura e quelli di intersezione, gli anelli di congiunzione tra il mondo dell’infanzia e quello adulto. Sono stanze dove l’estetica si unisce al sensoriale. Lo spettatore percorre lo spazio in assoluta solitudine accompagnato solo dalla voce in cuffia che gli indica come e quando muoversi all’interno dell’installazione. Oltre all’aspetto visivo, una delle principali caratteristiche di .h.g. è rappresentata dallo spazio sonoro realizzato con un sistema di registrazione binaurale. A differenza del sistema stereofonico, il sistema binaurale riproduce tutti e tre i piani della realtà acustica (destra/sinistra; alto/basso; fronte/retro) stimolando il cervello umano ad una percezione sonora tridimensionale estremamente realistica. L’effetto tridimensionale delle registrazioni binaurali può essere percepito solo attraverso l’uso di cuffie stereofoniche, per ovvie ragioni di prossimità fisica, la riproduzione attraverso altoparlanti annulla infatti l’effetto tridimensionale. In .h.g. l’utilizzo di auricolari consente anche di creare uno spazio intimo per ciascuno spettatore in cui il piano del reale e quello dell’immaginario possano alternarsi e confondersi; il gioco drammaturgico si articola in una costante compresenza di questi due livelli.

 

1_Residenza artistica per bambini_Villaggio d'artista 2014

 
30 giugno – 4 luglio
Residenza artistica per bambinidi Associazione LIS e Atelier del Vento (IT)
condotto da Francesca Amat
Età: 6- 11 anni. Costo 90 €, copertura assicurativa obbligatoria 10 € (valida un anno).

 

Un appassionante campus estivo all’insegna del gioco e del divertimento grazie al teatro e all’arte. Il metodo offre percorsi che valorizzano la persona e il bambino attraverso l’esperienza artistica, per favorire l’incontro con il propri talenti. La finalità è rivolta alla  socializzazione e sviluppo armonico del bambino con gli strumenti  che le arti visive e performative offrono.
Francesca Amat è un’artista poliedrica, si muove attraverso i linguaggi delle arti intersecando l’arte visiva con il teatro musicale e la performance. Alla propria attività di ricerca affianca l’attività pedagogica: ha insegnato arte e teatralità in oltre 50 scuole nella provincia di Novara e Verbania, da 20 anni si dedica all’ideazione e conduzione di laboratori creativi per l’infanzia e centri diurni, partecipando a festival in Italia e all’estero. Parallelamente conduce corsi di formazione per insegnanti ed educatori. I temi trattati riguardano i diritti umani, l’ecologia e l’intercultura e si realizzano con finalità di socializzazione e sviluppo armonico del bambino e dell’adulto. Nel 2010 ha fondato L’Atelier del Vento che promuove corsi e laboratori di arte visiva e performativa in  ambito pubblico e privato.

 

CONTATTI
Per info e prevendite biglietti:
Associazione LIS Lab Performing Arts
Sede operativa: Uff. Turistico, Via Carlo Bedoni 1, Meina (NO)
Orari: dal martedì al sabato dalle 10.00 alle 12.30 / dalle 16.00 alle 19.00
+ 39 388 2579939 / +39 388 7961319
associazionelis@gmail.com
www.associazione-lis.com
www.corpivisionari.eu
Facebook/Villaggio d’artista e Twitter #villaggiodartista

 

Annunci