«Valentina unica, adorata da sempre e per sempre,
La vita non può cancellare l’amore. Lo muta ma non lo rinnega.
Perché l’amore, il bene quando sono veri sono eterni.
[…].
Lascia che ti stringa nelle mie braccia come sempre. Sei sempre stata e sarai sempre con me.
E nessuno può farci niente».

(Da una lettera scritta nel 1994 da Giorgio Strehler a Valentina Cortese,
sua compagna negli anni Sessanta.
In GIORGIO STREHLER, Lettere sul teatro, a cura di Stella Casiraghi, prefazione di Giovanni Raboni, Archinto, Milano, 2000)

valentina-cortese-476x590

Annunci