Come sicuramente molti di voi già sapranno, è notizia di oggi che La grande bellezza di Paolo Sorrentino è stato candidato dall’Italia per ambire ad essere selezionato fra i film stranieri in corsa per l’Oscar. Dovremo aspettare però fino al 16 gennaio per conoscere le nomination ufficiali dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, che assegnerà poi le ambite statuette durante la cerimonia al Dolby Theatre di Los Angeles il 2 marzo 2014. Presentato al Festival di Cannes e contemporaneamente uscito nelle sale lo scorso 21 maggio, l’ultima fatica di Sorrentino è stata accolta molto favorevolmente soprattutto all’estero, mentre in patria ha ricevuto pareri contrastanti.
Personalmente ho avuto la fortuna di vederlo proprio alla prima sera di proiezione e di essere stata casualmente scelta fra il pubblico da Giancarlo Grossini di «Vivi Milano», supplemento del «Corriere della sera», per una brevissima intervista. Sono sempre a disagio quando mi vengono chiesti pareri a caldo su qualcosa, preferisco avere tempo di riflettere su ciò che ho appena visto, specialmente come in questo caso in cui il film è molto denso ed esprimere un’opinione dopo una sola visione rischiava di non rispecchiare veramente l’idea che me ne ero fatta. Il giornalista è però stato molto bravo a rielaborare le poche e confuse parole che ho detto, riuscendo ad esprimere quasi del tutto fedelmente quello che pensavo (e penso tuttora, visto che nel frattempo quella rimane l’unica volta in cui ho visto La grande bellezza).
Sperando che questo film italiano riesca nella difficile impresa di arrivare alla magica notte degli Oscar, propongo alla lettura degli affezionati di Across the universe il mio intervento pubblicato su «Vivi Milano» lo scorso 29 maggio. Prendetela come una velocissima recensione 🙂

INTERVISTA A CLARISSA - VIVIMILANO

 

LA GRANDE BELLEZZA
Regia: Paolo Sorrentino
Soggetto: Paolo Sorrentino
Sceneggiatura: Paolo Sorrentino e Umberto Contarello
Genere: drammatico
Cast: Toni Servillo, Carlo Verdone, Sabrina Ferilli, Carlo Buccirosso, Iaia Forte, Pamela Villoresi, Galatea Ranzi, Anna Della Rosa, Roberto Herlitzka, Massimo De Francovich, Giorgio Pasotti, Massimo Popolizio, Isabella Ferrari, Franco Graziosi, Sonia Gessner, Serena Grandi, Lillo Petrolo et alii
Fotografia: Luca Bigazzi
Montaggio: Cristiano Travagioli
Musica: Lele Marchitelli
Scenografia e costumi: Stefania Cella e Daniela Ciancio
Produzione: Medusa – Italia, Francia 2013
Durata: 150 minuti

 

Clarissa Egle Mambrini

 

Annunci